museobattagliaortona

Museo della Battaglia di Ortona: un’estate tra cimeli bellici e supereroi dei fumetti

MUBA  Museo della Battaglia di Ortona. Apertura a ferragosto fino a mezzanotte e la mostra sui fumetti di guerra fino al 30 settembre.

Dal 10 al 16 agosto il museo della Battaglia di Ortona sarà aperto fino a mezzanotte per consentire ai cittadini e ai turisti, che in questi giorni avranno il maggior picco di presenza, di visitare con ampia possibilità di orario questa importante struttura culturale della città.

muba-canadesiIl Museo è dedicato alla memoria delle 1314 vittime civili e ai tantissimi soldati canadesi e tedeschi caduti durante la Battaglia di Ortona  e vuole essere un luogo di riflessione sulla crudeltà e inutilità della guerra, trasmettendo alle nuove generazioni un messaggio di pace.

Inoltre il Museo, fino al 30 settembre, ospita  ”Macchie d’inchiostro: La propaganda nei fumetti Marvel della seconda guerra mondiale”, una  mostra dedicata alla  propaganda di massa tramite i fumetti dei supereroi che, tra il 1939 e il 1945,  sostennero l’entrata in guerra  degli Stati Uniti nel secondo conflitto mondiale. Quasi venti copertine del genere vengono presentate nella mostra, con un apparato didascalico che illustra come in quel periodo i più noti e amati personaggi di carta americani abbiano avuto un importante ruolo nella cultura popolare d’oltre oceano per la costruzione del consenso.

“Queste iniziative – dichiara il Vicesindaco Luigi Menicucci– mettono a disposizione dell’intera collettività e di tutti coloro che visitano Ortona una ulteriore occasione di conoscenza, migliorando l’attrattiva complessiva della nostra città”.  Inoltre al termine del periodo ferragostano il Museo avrà una prima operazione di restyling finalizzata a migliorare il sistema espositivo. Dal 22 al 26 agosto, infatti, se ne prevede la chiusura proprio per consentire l’avvio di un nuovo sistema espositivo concepito sulla costruzione di exibit e diorami, in modo da facilitare e rendere più affascinante per il pubblico la visione degli oltre mille oggetti esposti.”

muba

“Migliorare la fruizione del museo – dichiara il Sindaco Vincenzo d’Ottavio – significa tenerlo permanentemente in vita, adattandolo ai gusti e ai bisogni degli utenti, in modo da rendere sempre più efficace il ricordo della tragedia che ha coinvolto Ortona”.