Bicamerale favorevole al Piano Infanzia

La Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza ha svolto l’audizione di rappresentanti dell’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui minori fuori famiglia. Inoltre, in sede di Atti del Governo, ha esaminato lo Schema delIV Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in … Continua la lettura di Bicamerale favorevole al Piano Infanzia

Legge di Stabilità 2016

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (disegno di legge) Tra i punti principali della Legge indichiamo quello sul contrasto alla povertà: CONTRASTO ALLA POVERTÀ – Viene istituito presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il ‘Fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale’ al quale è assegnata … Continua la lettura di Legge di Stabilità 2016

C. 2656 Disciplina delle professioni di educatore e di pedagogista

La presente proposta di legge nasce dalla necessità di disciplinare, in coerenza agli indirizzi europei e internazionali, le professioni di educatore e di pedagogista, al fine di garantire con omogeneità, in tutto il territorio nazionale, servizi e interventi educativi di qualità e adeguati ai fabbisogni della popolazione.

Disegno di Legge n.1260

Disegno di Legge n.1260 “Disposizioni in materia di sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita fino ai sei anni e del diritto delle bambine e dei bambini alle pari opportunità di apprendimento” comunicato alla Presidenza il 27 gennaio 2014.

Legge n. 1044 del 6 dicembre 1971 (in GU 15 dicembre 1971, n. 316) “Piano quinquennale per l’istituzione di asili-nido comunali con il concorso dello Stato”

Legge n. 1044 del 6 dicembre 1971 prevedeva un piano quinquennale per l’istituzione di asili nido comunali con il concorso dello stato, ossia lo stanziamento di fondi alle regioni per la costruzione di 3800 nidi nel periodo previsto dal 1972 al 1976.
Nell’art.1 l’assistenza ai bambini di età non superiore ai 3 anni, viene riconosciuto come servizio sociale di interesse pubblico per l’importanza che esso detiene nel quadro di una politica familiare, e nel facilitare l’accesso alle donne nel mondo del lavoro (comma 2).

Nel 2011 la legge 1044 ha festeggiato 40 anni dal suo concepimento e anche se il progetto di costruire tante strutture si rivelò ambizioso, rappresentò in materia di prima infanzia, una soluzione di continuità rispetto alla tradizione del welfare familistico italiano.

Legge n. 860 del 26 agosto 1950 (1) “Tutela fisica ed economica delle lavoratrici madri”(1/a)(1/circ)

E’ importante ricordare Legge n. 860 del 26 agosto 1950 “Tutela fisica ed economica delle lavoratrici madri” utile soprattutto per regolamentare la posizione delle donne lavoratrici nel periodo di gestazione. Con la suddetta legge si provvedeva all’emanazione di norme per la tutela fisica ed economica delle donne che lavoravano, all’epoca riconosciute in lavori a domicilio e ai servizi familiari.
Negli artt.11-13 si parla di asili nido in sostituzione delle camere di allattamento, dove assicurare la custodia dei bambini, durante l’orario di lavoro delle madri.