A piccoli passi qualcosa può cambiare?

Passeggiando in Abruzzo tra le linee guida per la riforma delle politiche sociali.

L’Assessorato della Regione Abruzzo con l’uscita delle Nuove Linee Guida per la riforma delle politiche sociali parrebbe ci stia provando, a fare un passetto avanti, vediamo come… Già nella prima pagina del documento tra i soliti vincoli a cui nessun assessorato potrebbe mai prescindere (tempo e ottimizzazione) ne inseriscono un terzo, che forse per la prima volta viene così inteso, LA PARTECIPAZIONE:

  • la partecipazione, che sappia guardare oltre i singoli interessi, perché le scelte migliori sono quelle preparate con il contributo di tutti coloro che mettono avanti l’interesse generale e il bene comune, cui le missioni sociali sono da sempre attente.

Per dare credito a questo nuovo vincolo, l’Assessorato lancia gli Stati Generali del Sociale, uno spazio aperto a tutti gli interessati alla riforma dove poter avviare un tavolo di ascolto e confronto attraverso proposte atte a contribuire alle linee guide. Si inizierà con una consultazione on line, inviando entro il 10 novembre un proprio intervento a: sociale@regione.abruzzo.it

image1 post2

Auspichiamo energia a questi Stati Generali perché, nonostante questo titolo un po’ c’inquieti,  apprezziamo che sia stato riconosciuto produttivo porsi all’ascolto dei lavoratori di questo settore. All’ascolto quindi! E casomai, caro assessorato, vi capiterà di sentire qualche proposta valida, partecipate, riconoscete e non temete di ammettere di non essere stati voi i primi a pensarla, noi vi apprezzeremo…anche di più!

Buon lavoro a tutti!