chapter-one-graphic

Il Natale di Allegra

Capitolo 1

cartolina_natale_uccelli

Questa è la storia di Allegra.
Ogni anno Allegra trascorre il Natale con la sua famiglia in montagna.
La loro casa si trova ai margini di un piccolo paese fatto di case di legno e pietra, di comignoli sempre fumanti e stradine strette.
La partenza della famiglia dalla città è caratterizzata ogni anno dai soliti preparativi, la confusione di pacchi regalo, provviste, valigie, la musica lirica preferita del papà che suona, le parole della mamma che si perdono da una stanza all’altra, gli scherzi con il fratello ancora in pigiama, la lenta saggezza nella voce e nei movimenti della nonna.
Alla fine quando tutto è stato caricato in auto, si sente dal portone “Crac Crac”,  l’ultimo giro di chiave nella toppa della porta, è l’inizio di un nuovo Natale!
Allegra è una bambina molto timida e come l’acqua in un pozzo senza fondo, trova compagnia nel suo mondo immaginario, anch’esso senza limite. Per essere Allegra ha bisogno di fantasia.
Prova di tanto in tanto ad unirsi agli altri bambini ma il risultato è sempre lo stesso, un coro di voci: “Perché non ci dici, un ramarro marrone su di un burrone, che orrore, che orrore…”
Ogni volta che succede, Allegra si fa ancora più invisibile, capisce che quella erre biricchina che viene meno al suo parlare, la fa diventare il centro di tutte le beffe, e allora:
In un battito di tacchi salgo sulla mia scopa magica e vado su, sfiorando le punte degli alberi e le stelle e da lassù quel gruppo di folletti si fa sempre più piccino, un puntino sulla mappa della terra.
Tra un volo e l’altro, la sera della vigilia silenziosamente arriva.

(…)

Favola di Simona Novacco

Colora Allegra! (clicca per scaricare il disegno di nonna Melina!)