chapter 4

Il Natale di Allegra

Capitolo 4

elle puntini

 

a mattina della partenza, mentre tutti erano affaccendati, Allegra ne approfittò per andare al piccolo forno nella piazza per comprare un dolce quando si sentì chiamare, la voce veniva dall’interno di una piccola bottega, il rifugio di un vecchio falegname. Un vecchietto, molto lentamente, le si avvicinò e le porse un cofanetto di legno lavorato con degli intagli floreali e raffigurati sulla parte in alto del coperchio, una bambina, un lupo ed un grosso albero. Le disse che era un regalo magico e se ne andò senza aggiungere altro. Allegra ritornò in città, e lei e tutta la famiglia ripresero il ritmo cittadino ognuno con i propri impegni. Il suo primo compito era il tema di natale per il rientro a scuola. Sapeva cosa raccontare ma la terrorizzava l’idea di doverlo leggere ad alta voce davanti a tutta la sua classe. Tanto era preoccupata, che prima di andare a dormire scrisse un bigliettino: “Vorrei che i miei compagni di classe mi ascoltassero senza prendermi in giro.” Lo ripiegò minuziosamente e lo ripose all’interno del cofanetto di legno, pensando affettuosamente ai suoi amici lontani. La mattina lo aprì e vide che il foglio non c’era più, ma non aveva il tempo di chiedersi il motivo della sua scomparsa, era in ritardo e troppo agitata. Da quel giorno però le cose cambiarono, il tema fu un successo, tutti si complimentarono con lei per la fantasia del racconto. Non fu presa in giro da nessuno e da quel momento non ebbe più timore di far sentire la sua voce.

albero 0003 “Non so se veramente quel cofanetto avvera i desideri” riflette tra sé Allegra “non l’ho più usato per chiedergli qualcosa, ogni tanto ho pensato di farlo ma non sarebbe giusto, il mio amico albero non sarebbe d’accordo. La magia non deve essere sfruttata, niente al mondo dovrebbe esserlo.”

La vera grande magia che il suo amico albero le aveva insegnato è quella di avere fiducia in sé, di rispettare il prossimo e la natura, in una sola parola ogni forma di vita, per diversa che possa essere, che sia un albero o un lupo…o una lettera mancante!
Parola di Allegra!

 Favola di Simona Novacco

the-end bianco