chapter 02

Il Natale di Allegra

Capitolo 2

sfondi-natale-con-neve-4Quella notte Allegra riceve in regalo da Babbo Natale un caleidoscopio.
Fuori, inizia già a nevicare anche se il cielo è sempre stellato, e la bambina con il gioco in una mano e una fetta di pandolce nell’altra, esce di nascosto.
Inizia a camminare e a camminare, fermandosi di tanto in tanto per vedere quelle meraviglie nel tubo di cartone. Qualche forza sconosciuta la porta però sempre più lontano.
Intorno a lei, sembrerebbero esserci solo alberi e fiocchi bianchi ma all’improvviso, ecco materializzarsi la figura scura di un lupo.
Le sue gambe vogliono correre con la stessa rapidità con cui le lacrime segnano ora il suo viso ma non ci riesce, Allegra resta ferma come una statua di ghiaccio.
Si ricorda allora di una leggenda, si racconta che nella notte della vigilia puoi parlare con gli animali se doni loro del cibo e li guardi negli occhi. “Tentar non nuoce” pensa Allegra “in questo modo potrò chiedergli di non mangiarmi.” Tira fuori dalla tasca del cappotto il pandolce e inizia a lanciargliene alcuni pezzi. “E’’ proprio un lupo ghiottone” dice a bassa voce la bambina e nello stesso istante, una voce fa per risponderle: “Sì! Sì! Era da tempo che non mangiavo una cosina così deliziosa, non temere, io non mangio bambini e tanto meno uomini.” Così tra stupore e magia, Allegra e il lupo diventano amici. Le ore trascorrono rapidamente mentre Allegra, seduta accanto al lupo, ascolta le sue storie sul branco, sulla vita nella foresta e i suoi misteri, ma inizia a fare sempre più freddo, le stelle si spengono una alla volta ed il cielo appare carico di segni nefasti. Inizia a nevicare sempre più forte. “Piccola stammi vicina” la rassicura il lupo “proverò a riportarti a casa.”

(…)

Favola di Simona Novacco

Colora il Lupo! ( clicca per scaricare il disegno di nonna Melina!)