picjumbo.com_HNCK9421-halloween

Halloween una poesia scaccia paura

Halloween una poesia scaccia paura

Zucca arancione
scheletro bianco
già in posizione
col gatto stregato
della megera, seduta di fianco.

Accendi un lumino
mio dolce bambino
stagli vicino
che soffia il fantasma
stagli vicino
che arriva il babau
lascia del latte e un biscottino
accanto al lumino
e al tuo cuoricino.

Parla pianino, fatti piccino
come il folletto dietro al cuscino.

Parla pianino, fatti piccino
accendi un lumino
mio dolce bambino
stagli vicino
lascia del latte e un biscottino
accanto al lumino
e al tuo cuoricino.

Halloween batte alla finestra
anime matte che fanno festa
anime scure senza paure
notte d’incanti notte di canti
notte maestra di tutti quanti.

Parla pianino, fatti piccino
ma se vedi qualcuno
mio dolce bambino
strega fantasma, chi esso sia
offrigli latte e un biscottino
spegni il lumino fai un sonnellino

Shhh!

senza paura andranno via.

 

Halloween  una poesia scaccia paura di Simona Novacco

Immagine da picjumbo.com