tribunale dei minorenni

Addio Tribunale dei Minorenni

L’Italia “razionalizza” il sistema giudiziario sopprimendo il Tribunale dei Minorenni.

L’Italia dei tagli parrebbe colpire duramente il sistema di protezione dell’infanzia. Lo scorso 27 gennaio la Commissione Giustizia della Camera ha approvato l’emendamento che vede cancellato il Tribunale dei minorenni e l’Ufficio del Pubblico ministero presso il Tribunale, introducendo in cambio delle sezioni specializzate per la persona, la famiglia e i minori presso i Tribunali ordinari.
La cosa che non convince è che queste sezioni così denominate non sarebbero tali, perché chi ci dovrebbe lavorare non si occuperebbe in via esclusiva di minori e famiglia, ma farebbe turni ordinari, lasciando i minori senza garanzie.
Contro questa preoccupante prospettiva si schierano l’Associazione italiana dei Magistrati per i Minorenni e la Famiglia (AIMMF) e l’Unione Nazionale Camere Minorili (UNCM) che vedono in questa inadeguata razionalizzazione del sistema giudiziario un grave attacco ai diritti dell’infanzia e la perdita per l’Italia di un patrimonio, quale è quello dell’esperienza giuridica a riguardo, preso come modello anche a livello internazionale:

«non sarebbe più possibile garantire in modo uniforme su tutto il territorio nazionale l’intervento tempestivo e necessario per assicurare le azioni a tutela della persona minore di età in condizioni di grave pregiudizio ad esempio bambini abbandonati in strada; maltrattati o abusati dai genitori; vittime di tratta; neonati sottoposti a sevizie, come invece avviene attualmente.»

 

Fonte: Vita

Un pensiero su “Addio Tribunale dei Minorenni”

I commenti sono chiusi.